Mulino Professionale per Cereali

Guida ai cereali

Di seguito una breve guida piena di informazioni, curiosità e suggerimenti culinari che vi permetteranno di scoprire il vasto mondo dei cereali che Faribon 600 può macinare.

Amaranto

Privo di glutine è indicato nelle diete vegetariane

Nonostante l’amaranto non sia un cereale ha molte delle caratteristiche tipiche di questa categoria di alimenti.
L’amaranto appartiene alla famiglia delle Amarantacee e non essendo un cereale è completamente privo di glutine, caratteristica che lo rende adatto anche a chi soffre di celiachia.
Si tratta di un ingrediente ampiamente utilizzato in tutto il mondo, molto diffuso tra le antiche popolazioni dell’America Centrale, ma che in Italia è ancora poco conosciuto.
L’amaranto è anche molto ricco di proteine e perciò molto adatto a chi desidera seguire una dieta vegetariana.

Applicazioni in cucina:

  • Ottima per pane, pizza e pasta frolla gluten free.

Avena

Una fonte di energia a lungo termine

Fino a pochi anni fa l’avena era utilizzata principalmente come mangime per gli animali ma, grazie alla scoperta delle sue numerose proprietà, è oggi un cereale molto diffuso sulle nostre tavole.
L’avena è ottima come fonte di energia a lungo termine in quanto, essendo fonte di carboidrati a lenta digestione, non provoca forti picchi insulinici. Questo cereale è inoltre importante per la sintesi proteica per via del suo contenuto di lisina, nettamente superiore rispetto agli altri cereali.
Per la sua facile digeribilità, è indicata anche per i convalescenti e per chi soffre di gastrite, colite o altri disturbi di digestione. L'avena è indicata anche in caso di diabete, perché contiene pochi glucidi.

Applicazioni in cucina:

  • La farina di avena è ottima per realizzare biscotti e per preparare pappe per lo svezzamento dei neonati
Avena

Orzo

Per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

L’orzo è un cereale originario dell’Asia appartenente alla famiglia delle Graminacee che, a seconda del numero di cariossidi, può essere coltivato sia in primavera che in autunno. Grazie alle numerose proprietà nutritive è adatto sia ai bambini che agli adulti e proprio per questo motivo è molto diffuso nella dieta mediterranea.
Questo cereale è composto per il 70% da carboidrati, da un 10% circa di proteine e da un basso contenuto in grassi, meno dell’1,5%.
Anche il contenuto di sali minerali e vitamine è decisamente elevato: l’orzo è ricco di potassio, magnesio, fosforo, ferro, silicio, zinco e calcio, a cui si aggiungono le vitamine E e B.
E’ proprio grazie ad una buona quantità di vitamina B, che un consumo regolare di orzo abbassa il rischio di malattie cardiache.

Applicazioni in cucina:

  • La farina di orzo, leggera e leggermente dolce, è utilizzata nella panificazione in quanto dona al pane una consistenza morbida, simile a quella di una torta, grazie ad un bassissimo contenuto di glutine.

Grano saraceno

Un ottimo sostituto del grano per gli intolleranti al glutine

Nonostante in molti credano sia un cereale, il grano saraceno è un seme della stessa famiglia del rabarbaro e per questo motivo è un ottimo sostituto del grano per tutti coloro che sono sensibili alle proteine del glutine.
Il suo basso indice glicemico lo rende perfetto per gran parte delle diete mentre il suo ricco contenuto in flavonoidi fa si che sia un ottimo antiossidante.
Il grano saraceno è ricco di sali minerali, in particolare ferro, zinco e selenio.

Applicazioni in cucina:

  • Con la farina di grano saraceno è possibile realizzare la Polenta Taragna, piatto tipico della Valtellina.
Grano saraceno

Farro

Un frumento povero di grassi ma altamente proteico

Si tratta della più antica tipologia di frumento coltivato. Grazie alle sue innumerevoli proprietà è molto diffuso nella dieta mediterranea e sempre più frequentemente scelto nella dieta vegetariana/vegana: il farro è normalmente povero di grassi, ha un alto contenuto proteico ed è considerato più digeribile rispetto a molto altri cereali.
Al giorno d’oggi ne esistono in commercio tre diverse varietà, che si distinguono principalmente per la dimensione del chicco: monococco, dicocco e spelta.

Applicazioni in cucina:
 

  • Con questa farina si produce un ottimo pane che si avvicina molto al sapore del pane bianco.

Miglio

Un antistress naturale

In Europa il miglio è ancora molto legato all’alimentazione del pollame e la sua coltivazione poco diffusa probabilmente a causa delle difficoltà legate alla sua produttività.
Questo cereale, però, è molto ricco di proprietà nutrizionali: sali minerali ma anche vitamine B, A, E e PP. E’ inoltre facilmente digeribile e può quindi essere utilizzato nella preparazione di pappe per lo svezzamento.
Grazie alla presenza di vitamine del gruppo B e alla ricchezza di minerali, il miglio è un alimento ricostituente ed è per questo consigliato in caso di convalescenza o come antistress naturale.

Applicazioni in cucina:
 

  • Grazie al suo gusto delicato è ideale per realizzare gnocchi e polenta.
Miglio

Kamut

Il cereale che ha mantenuto intatte le sue caratteristiche originarie

Erroneamente si crede che il termine Kamut denoti un certo tipo di cereale, quando invece indica semplicemente un marchio registrato da parte della società americana Kamut International.
Ciò che invece è vero è che rispetto ad altri cereali presenta una quantità maggiore di sali minerali, soprattutto selenio, di proteine e di vitamine. Viene inoltre considerato maggiormente digeribile rispetto al grano "comune" probabilmente perché non è mai stato sottoposto a ibridazioni industriali, e ha quindi mantenuto intatte le caratteristiche nutrizionali originarie.
La farina di Kamut può quindi sostituire in tutto o in parte la tradizionale farina di grano duro nella preparazione di prodotti da forno. Regge bene le lunghe lievitazioni e ha un sapore abbastanza caratteristico, profumato di noci e morbido.

Quinoa

Una fonte di energia

La quinoa è una pianta appartenente alla famiglia delle Chenopidacee originaria del Sud America, spesso erroneamente considerata un cereale per il suo alto contenuto di amido. Non essendo una graminacea è completamente priva di glutine mentre è invece ricca di proteine, carboidrati e fibre.
Si tratta di un alimento particolarmente energizzante: 100g di prodotto apportano circa 350 calorie! Essendo molto nutriente è quindi consigliato a donne in gravidanza, bambini e sportivi.

Applicazioni in cucina:
 

  • Dato il suo scarso potere lievitante, è spesso scelta per ottenere degli ottimi e croccanti biscotti, dal bassissimo contenuto di grassi e zuccheri.
Quinoa

Sorgo

Una valida alternativa al mais

È il quinto cereale per importanza nell'economia agricola mondiale.
La coltivazione del sorgo rappresenta una valida alternativa a quella del mais, soprattutto nelle aree dove la scarsa irrigazione e le ridotte precipitazioni estive, rendono difficile la coltivazione del granoturco.
La granella ottenuta dalla macinatura grossolana di questo cereale può essere destinata all'alimentazione attraverso la panificazione.
Ancora molto diffuso in alcune zone povere del Pianeta (dall'Africa settentrionale all'India), questo alimento è stato recentemente rivalutato anche nel nostro continente per l'assenza di glutine, caratteristica che lo rende indicato nell'alimentazione dei celiaci.
Negli USA il sorgo viene utilizzato nella fermentazione per la produzione di birra, mentre in Italia la sua coltivazione riveste ancora un'importanza marginale.

Applicazioni in cucina:
 

  • Il sorgo fermentato è utilizzato nella produzione di birra.
  • Mescolato alla farina di grano è ideale per la preparazione di prodotti da forno (pane, pastafrolla, pancackes…).

Segale

Uno dei cereali più ricchi di lisina

La segale è un cereale antico, che veniva coltivato già 2000 anni fa. E’ tra i cereali più ricchi di lisina, un amminoacido importante per mantenere un’alimentazione equilibrata. La lisina si trova normalmente nei legumi ed è solitamente carente nei cereali, tra i quali però la segale fa però eccezione insieme alla quinoa e all’amaranto. La segale è caratterizzata da un basso contenuto calorico ma da un alto contenuto di fibre. Per questo motivo è particolarmente indicata per chi soffre di irregolarità intestinale.

Applicazioni in cucina:

  • Pane di segale, dal caratteristico colore scuro: molto diffuso nelle regioni di lingua tedesca ma anche in Valtellina e Alto Adige.
Segale

Mais

Importante fonte di acido folico e ferro

Cereale originario dell’America Latina, è arrivato in Europa grazie a Cristoforo Colombo anche se ha iniziato ad essere utilizzato per scopi alimentari solo nel XIX secolo.

Il mais è un cereale privo di glutine, ed è dunque adatto a chi soffre di celiachia. È ricco di acido folico e vitamina B1 ed è pertanto indicato in gravidanza e per l’alimentazione dei bambini a partire dalla prima infanzia. Il mais presenta, inoltre, una buona quota di ferro e di altri minerali ed è dunque utile in caso di anemia.
 

Applicazioni in cucina:

  • Con la farina di mais si possono realizzare gli Zaeti, i tipici biscotti Veneti dal caratteristico colore giallo.
  • La farina di mais, mescolata con una piccola quantità di farina bianca, permette di realizzare anche il famoso Pane di Meliga o Pane di Novara.

OMAS S.r.l.

Da oltre 50 anni Omas progetta e realizza impianti molitori dalla A alla Z, dalla fornitura della singola macchina alla realizzazione di impianti turn-key in ogni parte del mondo.

Contatti

Omas S.r.l.
Via Fornace seconda strada 1
Arsego - San Giorgio delle Pertiche
Padova - Italy
Tel. +39 049 9330297

© Omas Srl - All rights reserved - P.I. IT00293630281